martedì 30 settembre 2014

PIZZA WITH GORGONZOLA AND PEPPERS - PIZZA CON GORGONZOLA E PEPERONI


A super pizza with peppers and gorgonzola cheese .... and I said it all!

Ingredients for 4 people: 
for the pizza: 
250 grams of flour type 0 
20 grams of yeast 
half a glass of beer 
1 teaspoon of brown sugar 
salt, oil 

For the dressing: 
1 red pepper and 1 yellow cooked and peeled before 
200 grams of gorgonzola 

preparation: 
Dissolve yeast in warm water with a teaspoon of sugar. In a mixer add the flour, the yeast dissolved by now, half a glass of beer and a pinch of salt. Fate mix well, then put the dough covered with a tea towel to rise in a warm place for 12 hours.
A leavening obtained, arrange it over 4 lightly oiled baking sheets and put on the blue cheese and peppers. Season with salt and bake at 220 degrees for about 20 minutes.



Una pizza super con peperoni e gorgonzola....e ho detto tutto!

Ingredienti per 4 persone:
per la pizza:
250 grammi di farina tipo 0
20 grammi di lievito di birra
mezzo bicchiere di birra
1 cucchiaino di zucchero di canna
sale, olio

Per il condimento:
1 peperone rosso e 1 giallo cotti e spellati prima
200 grammi di gorgonzola

Preparazione:
Sciogliere il lievito nell'acqua calda con un cucchiaino di zucchero. In una impastatrice versare la farina, , il lievito di birra ormai sciolto, il mezzo bicchiere di birra e un pizzico di sale. Fate amalgamare bene il tutto, quindi mettete l'impasto coperto con un canovaccio a lievitare in un posto caldo per 12 ore.
A lievitazione ottenuta, disponetelo sopra 4 teglie leggermente oliate e mettete sopra il gorgonzola e i peperoni. Salate e infornate a 220 gradi per circa 20 minuti.

APPETIZER WITH PIEDMONTESE BAGNET VERD - ANTIPASTO CON BAGNET VERD PIEMONTESE






During this time of year, during the season change between summer and winter, I always feel like a tasty appetizer that is often used to do in the province of Cuneo ... later, however, I have to go to sleep on the couch !!: ))))

Ingredients for 4 people: 
4 freshly baked rolls 
16 anchovies in oil 

For the "Bagnet Verd" 
1 hard-boiled egg yolk 
3 cloves of garlic 
1 bunch of parsley 
1 yellow onion 
bread crumbs 2 sandwiches 
apple cider vinegar (2 teaspoons) 
oil (abundant) 
1 chilli pepper 
6/7 fresh mint leaves 
salt, sugar (1 teaspoon), pepper 

preparation: 
Take the anchovies, wash excess oil and dry them immediately. Arrange in a bowl, then move on to prepare "The infamous" bagnet verd !! :))
In a blender, place all the ingredients required, except for the red pepper. Blend everything well and then arrange it on anchovies. Finally add the chilli, finely chopped (if you like spicy. !! I love him).
Open to half the width and the sandwich Lie down on this culinary marvel!



Durante questo periodo dell'anno, nel corso del cambio di stagione tra estate e inverno, mi viene sempre voglia di un gustoso antipastino che si usa spesso fare in provincia di Cuneo...dopo però, devo andare a dormire sul divano!!:))))

Ingredienti per 4 persone:
4 panini appena sfornati
16 acciughe sotto olio

Per il "bagnet Verd"
1 tuorlo di uovo sodo
3 spicchi di aglio
1 mazzetto abbondante di prezzemolo
1 cipolla bionda
mollica di pane di 2 panini
aceto di mele (2 cucchiaini)
olio (abbondante)
1 peperoncino piccante
6 / 7 foglie di menta fresca
sale, zucchero (1 cucchiaino), pepe

Preparazione:
Prendete le acciughe, lavatele dall'olio in eccesso e asciugatele subito. Disponetele in una ciotola, poi passate a preparare "Il famigerato" bagnet verd!!:))
In un frullatore mettete tutti gli ingredienti richiesti, tranne il peperoncino. Frullate bene il tutto quindi disponetelo sulle acciughe. Per finire aggiungete il peperoncino tritato fine (se vi piace il piccante. Io lo amo!!).
Aprite a metà, per la larghezza il panino e adagiatevi sopra questa meraviglia culinaria! 

BAKED MARINATED TURKEY LEG WITH POTATOES - COSCIA DI TACCHINO MARINATA AL FORNO CON PATATE


The turkey leg is a real treat if well marinated and cooked with skill in the oven. Here's to you a special recipe that has cost me a lot of effort, but also a lot of satisfaction:

Ingredients for 4 people: 
2 turkey thighs 1 kg each 
1 glass of white wine 
For the marinade: 
oil 
4 cloves 
3 juniper berries 
5 sprigs of fresh thyme 
1 teaspoon marjoram 
2 bay leaves 
1 teaspoon chives 
juice of half a lemon biological 

For the garnish: 
6 potatoes "yellow-fleshed" 
20 grams of butter 
oil, rosemary 
salt 

preparation: 
To flavor the right leg of turkey you need to marinate well, let's see how. In a bowl large enough, place the 2 turkey thighs inside. Sprinkle the top (the one with the flesh so to speak) with herbs, then drizzle with the juice of half a lemon and 8 tablespoons of good extra virgin olive oil. Cover the bowl with plastic wrap and place it in the fridge to marinate for about 2 hours, remembering to frequently wet with the liquid that will be created from the marinade. Meanwhile, prepare the potatoes. In a fry pan with 2 cloves of garlic 3 tablespoons of oil. Put in the potatoes, peeled and cut into pieces obviously not very large. Fry for about 2/3 mintues, then add 3 ladles of broth. Close the lid and cook for about 20 minutes, adding broth when missing.
After the marinating time, remove the legs from the fridge, drained well and then fry them in a pan with olive oil and 1 shallot. Remember to completely seal the meat. Pour the white wine and let the alcohol evaporate completely. Transfer now all in a very large baking sheet, because you have to put in also the potatoes (the latter sprinkled with flakes of butter). Turn on the oven and bring to 200 degrees. When it came to temperature, bake the pan and cook for about 1 hour. When cooked obtained served on a platter with the potatoes.



La coscia di tacchino è una vera prelibatezza se ben marinata e cotta con maestria in forno. Ecco a voi una ricetta speciale che mi è costata tanta fatica ma anche molta soddisfazione:

Ingredienti per 4 persone:
2 cosce di tacchino da 1 chilogrammo cadauno
1 bicchiere di vino bianco
Per la marinatura:
olio
4 chiodi di garofano
3 bacche di ginepro
5 rametti di timo fresco
1 cucchiaino di maggiorana
2 foglie di alloro
1 cucchiaino di erba cipollina
succo di mezzo limone biologico

Per il contorno:
6 patate "a pasta gialla"
20 grammi di burro
olio, rosmarino
sale 

Preparazione:
Per insaporire bene il cosciotto di tacchino è necessario marinarlo bene, vediamo come. In una terrina abbastanza capiente, disponete le 2 cosce di tacchino all'interno. Cospargete la parte superiore (quella con la carne per intenderci) con le erbe, quindi irrorate con il succo del mezzo limone e 8 cucchiai di ottimo olio extravergine di oliva. Coprite la terrina con della pellicola e sistematelo in frigo a marinare per 2 ore circa, ricordandovi di bagnarlo spesso con il liquido che si sarà creato dalla marinatura. Nel frattempo preparate le patate. In una padella fate soffriggere 2 spicchi di aglio con 3 cucchiai di olio. Mettete all'interno le patate, ovviamente sbucciate e tagliate a pezzi non molto grandi. Fatele rosolare per circa 2 / 3 mintui, quindi aggiungete 3 mestoli di brodo. Chiudete il coperchio e cuocete per circa 20 minuti, aggiungendo brodo quando manca. 
Trascorso il tempo della marinatura, togliete le cosce dal frigo, sgocciolate bene poi fatele soffriggere in una padella con olio e 1 scalogno. Ricordatevi di sigillare completamente la carne. Versate il vino bianco e fate evaporare completamente l'alcool. Traferite ora il tutto in una teglia da forno molto capiente, in quanto dovrete depositavi sopra anche le patate (cospargete quest'ultime con fiocchi di burro). Accendete il forno e portatelo a 200 gradi. Quando sarà giunto a temperatura, infornate la teglia e cuocete per circa 1 ora. A cottura ottenuta servite su un piatto da portata con le patate.

lunedì 29 settembre 2014

CLASSIC RISOTTO WITH SAFFRON - RISOTTO ALLO ZAFFERANO CLASSICO



The saffron risotto, a masterpiece of Milan! Easy to do? Absolutely not, because to make it "ad hoc" required skills, experience and some special attention for  the chicco of rice and for everything what get "revolves around".

Ingredients for 4 people: 
320 grams of rice "Vialone nano" or "Arborio" 
1 sachet of saffron 
half a glass of good white wine 
1 shallot 
20 grams of butter 
2 tablespoons grated Parmesan cheese 
oil 

For the broth: 
2 liters of water 
2 shanks 
1 carrot, 1 onion, stalk of celery 

preparation: 
Dissolve the saffron in a small bowl of water
The secret is in the broth (in my opinion) and so proceeds with caution. In a large pot pour the water and all the necessary ingredients. Add salt, turn on the heat and boil for around 10/15 minutes.
In a saucepan, sauté shallot oil and finely chopped. When he started to "imbiondirsi", remove the shallot and put the rice to toast. It will be well toasted when you begin to feel almost "crackle". Then add half a glass of white wine and let the alcohol evaporate completely. At that point, add ladles of broth and cook for about 15 minutes.
Spent the time together that you had previously melted saffron and cook for another 5 minutes. Taste and correct for salt in the meantime. If cooking is your favorite, turn off the heat and finish with butter and parmesan cheese. Stir, then close the lid and let it sit for a few minutes. Serve hot and if you want to serve it with osso buco now boiled (I have eaten separately with stewed onions, Cremona mustard glaze and balsamic vinegar).



Il risotto allo zafferano, un capolavoro milanese! Facile da fare? Assolutamente no, perchè per farlo ad hoc sono necessari abilità, esperienza e alcune attenzioni particolari sia per il chiccho di riso che per quello che vi "ruota intorno".

Ingredienti per 4 persone:
320 grammi di riso "Vialone nano" o "Arborio"
1 bustina di zafferano
mezzo bicchiere di ottimo vino bianco
1 scalogno
20 grammi di burro
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
olio

Per il brodo:
2 litri di acqua 
2 ossibuchi
1 carota, 1 cipolla, costa di sedano

Preparazione:
Sciogliete lo zafferano in una ciotolina di acqua
Il segreto sta nel brodo (a mio avviso) quindi procediamo con attenzione. In una pentola capiente versate l'acqua e tutti gli ingredienti necessari. Salate, accendete il fuoco e fate lessare il tutto per circa 10 / 15 minuti. 
In un tegame mettete a soffriggere olio e scalogno tritato fine. Quando avrà cominciato a "imbiondirsi", togliete lo scalogno e mettete il riso a tostare. Sarà ben tostato quando comincerete a sentirlo quasi "scoppiettare". Aggiungete allora il mezzo bicchiere di vino bianco e fate evaporare completamente l'alcool. A quel punto aggiungete dei mestoli di brodo e cuocete per circa 15 minuti. 
Trascorso il tempo unite lo zafferano che avevate sciolto precedentemente e cuocete ancora per altri 5 minuti. Assaggiate nel frattempo e correggete di sale. Se la cottura è la vostra preferita, spegnete il fuoco e completate con burro e parmigiano. Mantecate, quindi chiudete il coperchio e fate riposare per qualche minuto. Servite caldo e se volete accompagnatelo con l'ossobuco ormai bollito (io l'ho mangiato separatamente con cipolla stufata, mostarda di Cremona e glassa di aceto balsamico di Modena).

STARTER OF BEGINNING AUTUMN - ANTIPASTO DI INIZIO AUTUNNO


Figs raw ham is another Italian sophistication with regard to the starters. Obviously I have not held and I made some small but valuable change !! :) I also joined the radicchio view his "vein" bitter and balsamic vinegar to counteract perhaps the excess sweetness of the figs. Try gentlemen, try :)

Ingredients for 4 people:
200 grams of raw ham "San Daniele"
8 green figs
2 heads of radicchio rosso "oblong"
4 teaspoons balsamic vinegar

preparation:
Really simple. Remove the peel figs, open them in half and arrange on a plate where you have placed over some leaves of radicchio. Place figs in half of a "pink ham" on the side of the pot and place a teaspoon of balsamic vinegar. Enjoy your meal and experience the different flavors maybe mixing together the 4 different ingredients!



Fichi e prosciutto crudo è un'altra raffinatezza italiana per quanto riguarda gli antipasti. Ovviamente non mi sono trattenuto e ho apportato qualche piccola ma preziosa modifica!!:) Ho unito anche del radicchio rosso vista la sua "vena" amarognola e l'aceto balsamico per contrastare forse l'eccesso di dolcezza dei fichi. Provate signori, provate!:)

Ingredienti per 4 persone:
200 grammi di prosciutto crudo "San Daniele"
8 fichi verdi
2 cespi di radicchio rosso "oblungo"
4 cucchiaini di aceto balsamico

Preparazione:
Veramente semplice. Togliete la buccia ai fichi, apriteli a metà e disponeteli su di un piatto dove avrete disposto sopra alcune foglie di radicchio. Sistemate all'interno della metà dei fichi una "rosa di prosciutto crudo" e disponete sul lato del piatto il cucchiaino di aceto balsamico. Buon appetito e sperimentate i vari sapori magari miscelando tra loro i 4 diversi ingredienti!


VALDAOSTAN STEAK - BISTECCA ALLA VALDOSTANA


Ingredients for 4 people:
4 beef steaks
4 slices of fontina cheese doc
4 slices of cooked ham
50 grams of butter
1 sprig of rosemary
bread crumbs
1 egg
oil, salt, pepper

preparation:
Take the steaks, beat them with a meat mallet then mash them in beaten egg and then in bread crumbs.
Melt the butter in a pan with the rosemary and cook them on both sides until they start to become golden. Turn down the heat and then place it on meat 1 slice of fontina cheese and prosciutto 1. Close the lid and let the cheese melt. Serve hot.

Ingredienti per 4 persone:
4 bistecche di manzo
4 fettine di fontina valdostana doc
4 fette di prosciutto cotto
50 grammi di burro
1 rametto di rosmarino
pangrattato
1 uovo
olio, sale, pepe

Preparazione:
Prendete le bistecche, battetele con un batticarne poi passatele nel uovo sbattuto e poi nel pangrattato.
Fate sciogliere il burro in una padella con il rosmarino poi fatele cuocere da entrambi i lati fino a quando cominciano a diventare dorate. Abbassate quindi il fuoco poi disponete sulla carne 1 fettina di fontina e 1 di prosciutto. Chiudete il coperchio e fate fondere il formaggio. Servite caldo.

domenica 28 settembre 2014

TROFIE WITH PESTO, SCENT OF LEMON AND TUNA - TROFIE AL PESTO CON FROFUMO DI LIMONE E TONNO


Ingredients for 2 peoples:
50 leafs of basil
4 tablespoon of biologic E.V. oil (possibly ligure)
1 slice of garlic
50 pine nuts
20 grams of Roman pecorino (the original is that with the drop!)
1 pestle and mortar
For the rest of the recipe:
160 grams of trofie
140 grams of tuna in box, natural, and biologic
1 biologic lemon of sicily

Preparation:
To start, wash and clean the basil.
Put them into the mortar adding the oil (possibly slowly) and all the rest of the ingredients to prepare pesto.
Start working it hitings slowly and then procede to trounch it with more power all the mixture until to obtein something like that in the photo.
Now put one pot of water on the gas cooker, when it boil put in the trofie and make cook for almost 5 minutes if these are freshes (by the way the grade of cook is personal because, for example, i prefer it not many cooked, so it would be better to taste it before to take off from the pot).
So now dreain the water and then add pesto, oil, tuna. Mix all in another pot. Serve in a plate and, if u want, grate a generous lemon's bark in.. To combine this dish serve a very cold White wine of Pigato of the Savonese's Hills
  

Ingredienti per 2 persone:
Per il pesto:
50 foglie circa di basilico (possibilmente foglie piccole)
4 cucchiai di olio di oliva E.V.
1 spicchio di aglio
50 pinoli
1 mortaio in marmo con relativo pestello
20 grammi di pecorino romano fresco (quello che fa la goccia)
Per il resto della ricetta:
160 grammi di trofie
140 grammi di tonno in scatola naturale biologico

Preparazione:
Per cominciare lavate e mondate il basilico cercando, se potete, di eliminare i gambi delle foglie. Mettete nel mortaio, dopodiche' aggiungete gli altri ingredienti per preparare il pesto al suo interno e cominciate a lavorarli. Aggiungete l'olio piano piano e tritate grossolanamente con un coltello sia il pecorino che lo spicchio d'aglio, prima di metterli nel mortaio. Cominciate battendo piano piano tutti gli ingredienti e poi pestate il tutto sempre più decisi fino ad ottenere un composto come quello nella foto qui di sotto.
Adesso mettete l'acqua sul fuoco, portate a bollore, salate e versate le trofie le quali dovranno cuocere per circa 8 minuti se fresche (io le preferisco al dente, verificate voi quindi il grado di cottura che più vi piace). Scolate l'acqua di cottura in uno scolapasta quindi mettete nuovamente le trofie nella pentola, aggiungete un goccio d'olio poi il tonno e il pesto e amalgamate il tutto. Impiattate e disponete sopra un po' di limone biologico non trattato possibilmente siciliano per profumare il tutto.


Per il vino consiglio un Pigato bianco delle colline savonesi servito molto fresco.

SCALLOPS WTH KIWI SAUCE AND GREEN BEANS - CAPPESANTE CON SALSA AL KIWI E FAGIOLINI




Ingredients for 4 people:
20 scallops already cleaned , flushed and washed
40 grams of butter
12 leaves of radicchio
100 grams of green beans
1 tablespoon of olive oil
salt and pepper
1 teaspoon tarragon.

For the sauce:
2 kiwis
2 teaspoons of brown sugar
the juice of half a lime
2 tablespoons water
10 almonds
2 tablespoons of cream

preparation:
Begin to prepare the sauce in the following way : In a saucepan put the kiwis peeled and cut into pieces . Add sugar , water, and almonds. Cook for about 10/15 minutes on low heat and without cover.
Turn off the heat and let cool .
When it has reached a sufficiently low temperature , place in a blender and add the lime juice and cream. Immerse the blender and blend together until creamy nor too liquid nor too thick .
Now cook the beans in a pressure cooker for not much time (they must be quite crisp.
Cook the scallops in a skillet over medium heat with butter , tarragon , salt and pepper for no more than 10 minutes. In a dish you have now the leaves of radicchio salad inside which will have the scallops . Pour over a little cream and a few leaves of parsley. A side put some green beans seasoned with olive oil and balsamic vinegar ... and bon appetit


Ingredienti per 4 persone:
20 capesante già mondate, spurgate e lavate
40 grammi di burro
12 foglie di radicchio rosso
100 grammi di fagiolini
1 cucchiaio di olio
sale, pepe
1 cucchiaino di dragoncello.


Per la salsa:
2 kiwi
2 cucchiaini di zucchero di canna
il succo di mezzo lime
2 cucchiai di acqua
10 mandorle
2 cucchiai di panna da cucina:


Preparazione:
Cominciare a preparare la salsa nel seguente modo: In un pentolino mettete i kiwi sbucciati e tagliati a pezzi. Aggiungete lo zucchero, l'acqua, e le mandorle.
Fate cuocere per circa 10 / 15 minuti a fuoco basso e senza coperchio.
Spegnete il fuoco e fate raffreddare.


Quando avrà raggiunto una temperatura abbastanza bassa, mettete nel mixer e aggiungete il succo del lime e la panna. Immergete il frullatore e frullate il tutto fino ad ottenere una crema nè troppo liquida, nè troppo consistente.


Fate cuocere adesso i fagiolini in pentola a pressione per non molto tempo (devono essere abbastanza croccanti).

Fate cuocere le cappesante in una padella a fuoco medio con burro, dragoncello, sale e pepe per non più di 10 minuti. In un piatto disponete adesso le foglie di insalata di radicchio all'interno del quale disporrete le cappesante. Versate sopra un poco di crema e qualche fogliolina di prezzemolo tritato. A lato mettete qualche fagiolino condito con olio e aceto balsamico...e buon appetito.

sabato 27 settembre 2014

EGGS WITH THISTLE SAUCE AND PORCINI MUSHROOMS - UOVO CON SALSA AL CARDO E FUNGHI PORCINI


union of flavors, strong but fabulous! The sauce thistle I intentionally left "raw" without passing it through a sieve because it reminded me of the sauce "bagna cauda" who often ate from my uncles in the province of Asti. The thistle was often to me "devoured" in it. the fresh porcini mushrooms add that touch of "magic" to all :)

Ingredients for 4 people: 
4 fresh organic eggs (in the shell of the egg must be stamped with the number "0" index of organic farming. Remember that the farm "battery" hens is prohibited since 2012, their eggs are marked with the number "3 ") 
4 coasts thistle 
2 fresh porcini mushrooms 
200 ml of cream 
2 tablespoons milk 
oil, salt, pepper 

preparation: 
Clean, wash and cleanse the thistle. Cut into pieces and place in a blender with cream and milk. Blend all the ingredients coarsely and then put it to cook in a double boiler. In the meantime, clean the fungh, cut into slices not too thin, then cook them in a pan with butter and garlic until they are soft and fragrant. Add towards the end of cooking a little chopped parsley. Now cook the eggs in another frying pan. When they are cooked, arrange on a plate with sauce thistles mail stop, and mushrooms. Season with salt and pepper and serve immediately



un'unione di sapori decisi, forti ma favolosi! La salsa al cardo l'ho lasciata volutamente "grezza" senza passarla al setaccio perchè mi ricordava la salsa di "bagna caoda" che spesso e volentieri mangiavo dai miei zii in provincia di Asti. Il cardo veniva spesso da me "divorato" al suo interno. i funghi porcini freschi aggiungono quel tocco di "magia" al tutto!:)

Ingredienti per 4 persone:
4 uova biologiche fresche (sul guscio dell'uovo deve essere impresso il numero "0", indice di allevamento bio. Ricordo che l'allevamento "in batteria" delle galline è proibito dal 2012, le loro uova sono contrassegnate con il numero "3")
4 coste di cardo
2 funghi porcini freschi
200 ml di panna
2 cucchiai di latte
olio, sale, pepe

Preparazione:
Pulite, lavate e mondate il cardo. Tagliatelo a pezzi e mettetelo in un frullatore con panna e latte. Frullate il tutto grossolanamente quindi mettetelo a cuocere a bagnomaria. Nel frattempo pulite i fungh, tagliateli a fettine non molto sottili poi metteteli a cuocere in una padella con burro e aglio fino a quando non saranno morbidi e profumati. Aggiungete verso la fine della cottura anche un poco di prezzemolo spezzettato. Cuocete adesso le uova in un'altro padellino antiaderente. Quando saranno cotte disponetele su di un piatto con la salsa di cardi posta sosta, e i funghi porcini. Salate pepate e servite subito

PAPPA WIHT POMODORO WITH A VARIANT - PAPPA COL POMODORO CON UNA VARIANTE



Pappa col pomodoro is one of the classic Italian recipes and especially Tuscany. I wanted to make an addition to the original recipe by combining the previously boiled rice. Believe me, it is a genuine goodness !!

Ingredients for 4 people: 
200 grams of rice type "Ribe" 
500 grams of tomato sauce previously prepared 
1 liter of vegetable stock 
1 red cipola 
2 teaspoons of apple cider vinegar 
3 teaspoons of brown sugar 
bread (preferably Tuscan style) 
bailico 
extra virgin olive oil (great one of the hills of Chianti) 
salt and pepper 

preparation: 
Boil the rice in a pot of boiling water so as to make it soft but still quite substantial for the next cooking with the sauce and broth.
Take another pan and sauté with olive oil and a clove of garlic. When it begins to brown, remove and add the finely chopped red onion. Add 2 teaspoons of vinegar and 3 teaspoons of sugar. Let caramelize then add 4 tablespoons of hot broth and let simmer for about 20 minutes the onions. After this time, add the tomato sauce, cook then add the remaining broth and the precooked rice that you had before. Cook until the rice is perfectly cooked.
Meanwhile, toast the bread and lay them on the soup plates. After cooking the soup obtained, pour into dishes and serve hot with a few leaves of basil.



La pappa col pomodoro è una tra le ricette classiche italiane ed in particolar modo toscane. Ho voluto apportare un'aggiunta alla ricetta originale unendo del riso bollito precedentemente. Credetemi, è una autentica bontà!!

Ingredienti per 4 persone:
200 grammi di riso tipo "Ribe" 
500 grammi circa di sugo di pomodoro preparato precedentemente
1 litro di brodo vegetale
1 cipola rossa
2 cucchiaini di aceto di mele
3 cucchiaini di zucchero di canna
pane (preferibilmente tipo toscano)
bailico
olio extravergine di oliva (ottimo quello delle colline del Chianti)
sale, pepe

Preparazione:
Sbollentate il riso in una pentola di acqua bollente in maniera tale da renderlo morbido ma ancora abbastanza consistente per la successiva cottura con il sugo e il brodo.
Prendete un'altra pentola e fate un soffritto con olio e uno spicchio di aglio. Quando avrà preso colore, toglietelo e aggiungete la cipolla rossa tagliata finemente. Aggiungete 2 cucchiaini di aceto e 3 cucchiaini di zucchero. Fate caramellare poi aggiungete 4 mestoli di brodo caldo e fate stufare per circa 20 minuti le cipolle. Trascorso il tempo, aggiungete il sugo di pomodoro, fate insaporire poi unite il rimanente brodo e il riso che avevate precotto prima. Fate cuocere fino a quando il riso sarà perfettamente cotto. 
Nel frattempo tostate il pane e adagiatelo su dei piatti da minestra. A cottura della zuppa ottenuta, versate nei piatti e servite caldo con qualche foglia di basilico.

COUS COUS WITH RATATOUILLE OF THE GARDEN - COUS COUS CON RATATOUILLE DELL'ORTO


a tasty main dish of vegetables "French" combined with North African couscous scented and always very much appreciated by me. Delicious and nutritious!

Ingredients for 4 people: 
300g of cous cous 
oil 

for ratatouille 
1.5 liters of broth 
1 yellow pepper 
1 red pepper 
1 large round eggplant 
100 grams of green beans lightly blanched 
15 cherry tomatoes datterini 
1 carrot 
4 green zucchini 
1 stalk of celery 
1 head radicchio 
1 clove of garlic 
1 yellow onion 
salt and pepper 
apple cider vinegar 
1 bay leaf 
2 sprigs of thyme 
1 sprig of rosemary 
oil 

preparation: 
Prepare the cous cous, putting it in a large pot with the equivalent amount of cold water. Cover, turn on the heat and cook until the water is completely absorbed. Drain and sgranatelo carefully with a fork. Then put it in a bowl and add olive oil and a finely chopped chilli if you want it spicy (I love it so).
Now switch back to the ratatouille. Washed, peeled and cut vegetables in the manner you prefer. Take a pan and make a sauce with olive oil, onion and garlic. Combine the vegetables in this order: Peppers, tomatoes, green beans and carrot: cook for about 25 minutes with the addition of broth. Add afterwards, zucchini, eggplant, celery, 2 teaspoons of apple cider vinegar, thyme and radicchio. Bake again for another 20/25 minutes then let it sit for a few minutes then serve hot.



un saporito primo piatto di verdure "alla francese" abbinato al magrebino cous cous profumato e sempre da me molto molto gradito. Sfizioso e nutriente!

Ingredienti per 4 persone:
300 grammi di cous cous
olio

per la ratatouille
1,5 litri di brodo
1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 melanzana tonda grande
100 grammi di fagiolini leggermente sbollentati
15 pomodorini datterini
1 carota
4 zucchini verdi
1 costa di sedano
radicchio rosso 1 cespo
1 spicchio di aglio
1 cipolla bionda
sale, pepe
aceto di mele
1 foglia di alloro
2 rametti di timo
1 rametto di rosmarino
olio

Preparazione:
Preparate il cous cous, mettendolo in una pentola capiente con l'equivalente quantità di acqua fredda. Coprite, accendete il fuoco e cuocete fino a completo assorbimento dell'acqua. Scolatelo e sgranatelo attentamente con una forchetta. Mettetelo poi in una ciotola e aggiungete olio e un peperoncino tagliato finemente se lo volete piccante (a me piace tantissimo così). 
Passate adesso alla ratatouille. Lavate, mondate e tagliate le verdure nella maniera che più preferite. Prendete una padella e fate un soffritto con olio, cipolla e aglio. Unite le verdure in quest'ordine: Peperoni, pomodori, fagiolini e carota : fate cuocere per circa 25 minuti con aggiunta di brodo. Aggiungete successivamente, zucchini, melanzane, sedano, 2 cucchiaini di aceto di mele, timo, alloro, rosmarino e radicchio. Cuocete ancora per altri 20 / 25 minuti poi lasciate riposare per qualche minuto poi servite caldo con il cous cous.

venerdì 26 settembre 2014

AGNOLOTTI IN CARBONARA STYLE - AGNOLOTTI ALLA CARBONARA



This is an alternative to the usual carbonara dish made ​​with spaghetti. In fact, I used the savory Piedmontese agnolotti stuffed with meat. They are perfectly matched in spite of everything

Ingredients for 4 people: 
300 grams of agnolotti stuffed with braised 
2 egg yolks biological 
80 grams of bacon or pancetta in alternative 
4 tablespoons heavy cream 
grated Parmesan cheese 
salt and pepper 

preparation: 
Boil water in a large pot. A boil got together to cook the agnolotti. Meanwhile, in a bowl, beat the egg yolks, then add the cream and form a smooth paste.
In a nonstick frying pan with oil and do a fried shallot and fry the bacon. When the agnolotti are now cooked, drain them and put them in the pan with the bacon. Jump and then add the cream made with fresh cream and eggs. Stir in a generous handful of parmesan cheese then serve immediately.



questo è un piatto alternativo alla solita carbonara fatta con gli spaghetti. Ho infatti usato dei saporiti agnolotti piemontesi con ripieno di carne. Si sono abbinati perfettamente nonostante tutto

Ingredienti per 4 persone:
300 grammi di agnolotti con ripieno di brasato
2 tuorli di uovo biologico
80 grammi di guanciale o in alternativa pancetta
4 cucchiai di panna da cucina
parmigiano grattugiato
sale, pepe

Preparazione:
Mettete a bollire dell'acqua in una capiente pentola. A bollore ottenuto unite gli agnolotti a cuocere. Nel frattempo, in una ciotola, sbattete i tuorli, quindi unite la panna e formate una crema omogenea.
In un padellino antiaderente fate un soffritto con olio e uno scalogno e fate rosolare la pancetta. Quando gli agnolotti saranno ormai cotti, scolateli e metteteli nella padella con la pancetta. Saltate e aggiungete quindi la crema fatta con la panna e le uova. Mantecate con una generosa manciata di parmigiano quindi servite immediatamente.


SOUP WITH "TRUMPET" ZUCCHINA - MINESTRA CON LA ZUCCHINA TROMBETTA



What a delight this pasta with zucchini "trumpet", a vegetable as elongated and unique flavor !! My mother made ​​her often and often also ate "ravenously." Over the years I have made ​​a few tweaks though only conceptual, almost ideological. Changes which may not be to undermine in any way the flavor ORIGINATING of this wonder :)

Ingredients for 4 people: 
320 grams of spaghetti 
200 grams of tomato sauce prepared before 
700 ml vegetable stock 
1 shallot 
3 zucchini "trumpet" 
1 teaspoon of oregano in Sicily 
basil 
oil, salt, pepper 

preparation: 
The first thing to do is to "peel" the outer rind of the squash carefully with a potato peeler. Then pass it under water then pat dry and cut into "sticks" is not very large.


Now take a pan and ambles from the edges a little high. Take a pan with the oil and shallots to brown slightly and then put the zucchini. Now add the vegetable broth and cook covered for about 30 minutes. When cooked obtained chopped spaghetti and cook them with the zucchini. Then add the tomato sauce about 5 minutes before the total cooking spaghetti, add the oregano and some basil leaves. Turn everything well then, when everything is perfectly cooked, served hot with a drizzle of good extra virgin olive oil of course!



Che delizia questa pasta con la zucchina "trombetta", una qualità di ortaggio dalla forma allungata e dal sapore unico!! Mia madre la faceva spesso e spesso anche la mangiavo "voracemente". Con il passare degli anni ho apportato qualche piccola miglioria anche se solo concettuale, quasi ideologica. Modifiche che comunque non vanno ad intaccare in alcun modo il sapore orginario di questa meraviglia!:)

Ingredienti per 4 persone:
320 grammi di spaghetti
200 grammi di sugo di pomodoro preparato prima
700 ml di brodo vegetale
1 scalogno
3 zucchine "trombetta"
1 cucchiaino di origano siciliano
basilico
olio, sale, pepe

Preparazione:
La prima operazione da compiere è quella di "pelare" attentamente la scorza esterna della zucchina con un pela patate. Passatela quindi sotto l'acqua poi asciugatela e tagliatela a "bastoncini" non molto grandi.
Prendete adesso una pentola ambia e dai bordi un poco alti. Fate un soffritto con olio e scalogno quindi mettete a rosolare leggermente la zucchina. Aggiungete adesso il brodo vegetale e cuocete coperto per circa 30 minuti. A cottura ottenuta spezzettate gli spaghetti e metteteli a cuocere con la zucchina. Unite quindi il sugo di pomodoro circa 5 minuti prima della cottura totale degli spaghetti, unite l'origano e qualche foglia di basilico. Girate bene il tutto poi, quando tutto sarà perfettamente cotto, servite caldo con un filo di ottimo olio extravergine di oliva naturalmente!

giovedì 25 settembre 2014

RAW HAM, PARMESAN AND GRAPES - PROSCIUTTO CRUDO, PARMIGIANO E UVA


what a nice surprise it was for me, try to combine 3 different flavors such as these. In particular, the grapes with ham had me try a very unique feeling.
The ingredients I used were:
Excellent prosciutto di Parma, Italian table grapes, very firm and juicy. Excellent and totally original Parmigiano Reggiano, balsamic vinegar and the fantastic frosted here, there is really good. You have to try it anyway to enjoy the grapes wrapped in prosciutto topped with a sliver of parmesan cheese with balsamic vinegar poured over ... feeling a thrill!


che bella sorpresa è stata per me, provare ad associare 3 diversi sapori come questi. In particolare l'uva con il prosciutto crudo mi ha fatto provare una sensazione molto particolare. 
Gli ingredienti che ho usato sono stati: 
Dell'ottimo prosciutto crudo di Parma, uva Italia da tavola, molto consistente e succosa. Dell'ottimo e assolutamente originale Parmigiano Reggiano, e del fantastico aceto balsamico glassato che qui, ci sta veramente bene. Bisogna provare comunque a gustare l'uva avvolta nel prosciutto con sopra una scaglia di parmigiano con l'aceto balsamico sparso sopra...una sensazione da brivido!

PASTA AL FORNO OF THE SUNDAY - PASTA AL FORNO DELLA DOMENICA


Wow, the pasta al forno..there is air of celebration just pronouncing the words !! This is the version "Recicled" made with many ingredients that "advance" in the fridge. In this version, I have absolutely saved ... luckily I do not have to do blood tests to short !! :))

Ingredients for 4 people: 
400 grams of macaroni pasta of durum wheat 
8 slices of cooked ham 
1 mozzarella 
80 grams of sweet gorgonzola 
100 grams of meat sauce Bolognese obviously homemade! 
150 ml of sauce homemade (see recipe on my blog) 
grated Parmesan cheese 
bread crumbs 
butter 
salt, pepper, olive oil 

preparation: 
Preparing a little long ... but worth the effort! :) After preparing the béchamel sauce and the meat sauce, put to cook the pasta in boiling water. Drain when there are about 2 minutes at the end of the cooking optimal. Let cool slightly, then grab a baking sheet, imburratela then place a layer of macaroni, then a layer of ham, one of ragout, a few pieces of mozzarella and gorgonzola, finished the layer with the béchamel sauce. Now make another "plan" like this and ended up placing grated Parmesan cheese, bread crumbs and butter to brown. Bake at 200 degrees for 20 minutes.Make gratinate then again for another 5 minutes. Let cool slightly then serve.



Wow, la pasta al forno..c'è aria di festa solo a pronunciarne le parole!! Questa è la versione "riciclona" fatta con molti ingredienti che "avanzano" in frigo. In questa versione, non mi sono assolutamente risparmiato...fortunatamente non devo fare gli esami del sangue a breve!!:))

Ingredienti per 4 persone:
400 grammi di pasta maccheroni di grano duro
8 fette di prosciutto cotto
1 mozzarella
80 grammi di gorgonzola dolce
100 grammi di ragout alla bolognese ovviamente fatto in casa!
150 ml di besciamella fatta in casa (vedi ricetta nel mio blog)
parmigiano grattugiato
pangrattato 
burro
sale, pepe, olio

Preparazione:
Preparazione un poco lunga...ma merita la pena!:) Dopo aver preparato la besciamella e il ragout, mettete a cuocere la pasta in acqua bollente. Scolatela quando mancheranno circa 2 minuti alla fine della cottura ottimale. Fate raffreddare leggermente, quindi prendete una teglia da forno, imburratela quindi disponete uno strato di maccheroni poi uno strato di prosciutto, uno di ragout, qualche pezzo di mozzarella e gorgonzola, terminate lo strato con la besciamella. Fate ora un altro "piano" come questo e finite disponendo sopra parmigiano grattugiato, pangrattato e burro per dorare. Infornate a 200 gradi per 20 minuti. Fate gratinare poi ancora per altri 5 minuti. Fate leggermente intiepidire quindi servite.



RISOTTO WITH BLACK TRUFFLE AND PORCINI MUSHROOM - RISOTTO CON TARTUFO NERO E FUNGHI PORCINI


For you, dear and affectionated readers of "Fornelli in Flames," a classic recipe of Piedmont cuisine, made ​​with good quality ingredients (the aphrodisiac of the Langhe black truffles, porcini mushrooms from the Varaita, Carnaroli rice of the highest quality! ). Despite everything, it cost me a lot less to do this risotto for 4 people who buy a "frozen pasta" ready to use!!. In any case, believe me, to make a great first courses as this does not require more than 40 minutes ... the half time of  a football game :)

Ingredients for 4 people: 
300 g Carnaroli rice 
2 of the porcini mushrooms Varaita 
1 black truffle langa 
1 liter of beef broth prepared before 
1 shallot 
parsley 
half a glass of white wine "Roero Arneis" 
butter and Parmesan cheese to thicken 
Oil, salt, pepper 

preparation: 
Clean the mushrooms "porcini" very carefully . Eliminate every single trace of any earth, then dice the stem and slice the chapel.
Heat the broth in order to add it during the cooking of risotto.
Meanwhile make a sautee with olive oil and chopped shallots. Add the rice and toast. Pour half a glass of white wine, let the alcohol evaporate, then add a couple of ladles of broth and cook for about 10 minutes. At this point add the mushrooms and broth when you see that you consume. After about 20/25 minutes into the cooking you should have pretty much the rice is now cooked. United now the chopped parsley with your hands, turn, then turn off the heat and add butter and Parmesan cheese. Stir evenly, then close the lid and let it sit for a few minutes. Serve hot scratching the black truffle over the risotto and maybe drinking a good red wine from Piedmont type Nebbiolo, Dolcetto or Dogliani.



Per voi, affezionatissimi e carissimi lettori di "Fornelli in Fiamme", una ricetta classica della cucina piemontese, eseguita con ingredienti di ottima qualità (l'afrodisiaco tartufo nero delle langhe, il fungo porcino della Val Varaita, il riso Carnaroli di prima qualità!). Nonostante tutto, mi è costato molto meno fare questo risotto per 4 persone, che comprare una "pasta surgelata" pronta all'uso!! Ad ogni modo credetemi, per fare un ottimo primo come questo non sono necessari più di 40 minuti...il primo tempo di una partita di calcio!:)

Ingredienti per 4 persone:
300 grammi di riso Carnaroli
2 funghi porcini della Val Varaita
1 tartufo nero della langa
1 litro di brodo di manzo preparato prima
1 scalogno
prezzemolo
mezzo bicchiere di vino bianco "Roero Arneis"
burro e parmigiano per mantecare
Olio, sale, pepe

Preparazione:
Pulite molto attentamente i funghi porcin. Eliminate ogni singola traccia eventuale di terra, quindi tagliate a cubetti il gambo e a fettine la cappella.
Scaldate il brodo in modo tale da averlo caldo per aggiungerlo alla cottura del riso.
Nel frattempo fate un soffritto con olio e scalogno tritato fine. Aggiungete il riso e fate tostare. Sfumate con il mezzo bicchiere di vino bianco, fate evaporare l'alcool poi aggiungete un paio di mestoli di brodo e fate cuocere per circa 10 minuti. A questo punto aggiungete i funghi porcini e altro brodo quando vedete che si consuma. Dopo circa 20 /25 minuti dall'inizio della cottura dovreste avere praticamente il riso ormai cotto. Unite ora il prezzemolo sminuzzato con le mani, girate, poi spegnete il fuoco e aggungete il burro e il parmigiano. Mantecate uniformemente, quindi chiudete il coperchio e lasciate riposare per qualche minuto. Servite caldo grattando il tartufo nero sopra il risotto e bevendo magari un buon vino rosso piemontese tipo Nebbiolo, o Dolcetto di Dogliani.

mercoledì 24 settembre 2014

RAVIOLI WITH OLIVES'S SAUCE AND PISTACHIOS - RAVIOLI CON PESTO DI OLIVE E PISTACCHIO


The exquisite Piedmontese ravioli stuffed with beef combined with an olive pesto and pistachios, all to try!

Ingredients for 4 people: 
300 grams of Piedmontese agnolotti stuffed with meat 
16 black olives, pitted Sicilian 
half a tablespoon of grated Parmesan cheese 
5 basil leaves 
20 shelled pistachios 
oil, salt, pepper 

preparation: 
In a mortar, put the black olives, pistachios, Parmesan and basil leaves 4 tablespoons of oil. Add salt and grind all the ingredients in such a way as to form a homogeneous mixture but not too much
Cook the ravioli in boiling water. When cooked obtained, set aside a ladle of cooking water, drain the pasta and place in a bowl. Pour in the mixture of black olives and slightly wet with half a ladle of cooking water. Turn everything well and serve hot.



Degli squisiti ravioli piemontesi con il ripieno di carne di manzo abbinati ad un pesto di olive e pistacchi, tutto da provare!

Ingredienti per 4 persone:
300 grammi di agnolotti piemontesi ripieni di carne
16 olive nere siciliane denocciolate
mezzo cucchiaio di parmigiano grattuggiato
5 foglie di basilico
20 pistacchi sgusciati
olio, sale, pepe

Preparazione:
In un mortaio mettete le olive nere, i pistacchi, il parmigiano, le foglie di basilico e 4 cucchiai di olio. Salate e pestate tutti gli ingredienti in maniera tale da formare un composto omogeneo ma neanche troppo.
Fate cuocere gli agnolotti in acqua bollente. A cottura ottenuta, tenete da parte un mestolo di acqua di cottura,  scolate la pasta e mettetela in una ciotola. Versate all'interno il composto di olive nere e bagnate leggermente con mezzo mestolo di acqua di cottura. Girate bene il tutto e servite caldo.

SAUSAGE OF BRA (WITH BEEF) AND POTATOES IN PAN - Salsiccia di Bra e patate in padella


The potatoes in the pan with the sausage are a "magnificence" of the popular Italian cuisine. In this revision I used the Bra sausage (veal sausage), cooked over a very short (only a browning)

Ingredients for 4 people: 
400 grams of sausage Bra 
4 large potatoes of Entraque 
2 cloves of garlic 
half a glass of white wine 
butter 
rosemary 
spicy red sauce (ketchup instead) 
salt and pepper 

preparation: 
In my humble opinion, to get the most from the baking pan in a potato before it is absolutely necessary to boil in saucepan until it is very very soft. After having them well then boil, peel them and put them to fry in a pan with 20 grams of butter and a sprig of rosemary. When outside you will be fully sealed, salt and cook for 20 minutes over low heat. Add a little water if you see that dry too. When cooked obtained, remove the potatoes and rosemary now cooked in the same pan and put a tablespoon of olive oil and a clove of garlic. Brown the sausage and then pour in half a glass of white wine. Cook until the alcohol to dry completely then serve immediately with the spicy tomato sauce.



Le patate in padella con la salsiccia sono una "magnificienza" della cucina popolare italiana. In questa mia piccolissima rivisitazione ho usato la salsiccia di Bra (salsiccia di vitello), fatta cuocere pochissimo (solo una rosolatura)

Ingredienti per 4 persone:
400 grammi di salsiccia di Bra
4 patate grandi di Entraque
2 spicchi di aglio
mezzo bicchiere di vino bianco
burro
rosmarino
salsa rossa piccante (ketchup in alternativa)
sale, pepe

Preparazione:
A mio modesto avviso, per ottenere il massimo dalla cottura in padella di una patata è assolutamente necessario farla prima bollire in pentola fino a renderla  molto molto morbida. Dopo averle fatte ben bollire quindi, sbucciatele e mettetele a rosolare in una padella con 20 grammi di burro e un rametto di rosmarino. Quando la parte esterna si sarà completamente sigillata, salate e fate cuocere per almeno 20 minuti a fuoco basso. Aggiungete un goccio di acqua se vedete che si asciugano troppo. A cottura ottenuta, togliete le patate e il rosmarino ormai cotto e mettete all'interno della stessa padella un cucchiaio di olio e uno spicchio di aglio. Fate rosolare la salsiccia quindi sfumate con un mezzo bicchiere di vino bianco. Cuocete fino ad ottenere la completa evaporazione dell'alcool quindi servite subito con della salsa piccante di pomodoro.

martedì 23 settembre 2014

WHOLE SPAGHETTI WITH CAPERS, ANCHOVIES AND TURMERIC - SPAGHETTI INTEGRALI CON CAPPERI, ACCIUGHE E CURCUMA


a first Mediterranean dish with the addition of an oriental spice as well, just to meet two civilizations so different gastronomic level! Turmeric also, for the health of our people is a blessing!

Ingredients for 4 people: 
320 grams of whole wheat pasta 
15 pitted black olives 
8 anchovies in oil 
16 capers 
2 teaspoons of turmeric 
12 pitted green olives 
salt and pepper 

preparation: 
In a mortar, put the black olives with a dash of olive oil and a pinch of salt. Crush everything as finely as possible. Wash now capers salt and pat dry. Take a small pan with the oil and garlic. United now pounded black olives, whole green olives, capers and anchovies. Mix everything together, then turn off the heat and put to cook the spaghetti in plenty of salted water. Drain and sauté in a pan. Cook then serve immediately.


un primo piatto mediterraneo con l'aggiunta di una spezia orientale così, giusto per far incontrare 2 civiltà così diverse tra loro a livello gastronomico! La curcuma inoltre, per la salute di noi uomini è un vero toccasana!

Ingredienti per 4 persone:
320 grammi di pasta integrale
15 olive nere denocciolate
8 acciughe sotto olio
16 capperi
2 cucchiaini di curcuma
12 olive verdi denocciolate
sale, pepe

Preparazione:
In un mortaio, mettete le olive nere con un goccio di olio e un pizzico di sale. Pestate il tutto il più finemente possibile. Lavate adesso i capperi dal sale e asciugateli. Fate un piccolo soffritto con olio e aglio. Unite adesso le olive pestate nere, le olive verdi intere, i capperi e le acciughe. Amalgamate il tutto insieme, quindi spegnete il fuoco e mettete a cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. Scolateli e fateli saltare in padella. Fate insaporire quindi servite subito.

SAVOY AT THE TWO CREAM - SABAUDO ALLE 2 CREME


This cake is another of my "bizarre" idea. I want a "tiramisu" but I was not going to use raw eggs, then I said to myself: "Why not replace the cream to the eggs with a chocolate hazelnut mascarpone and combining it with another always with mascarpone cream? Well I have to admit that the end result was that you've got a dessert even very heavy and easy to digest, even because I "wet" savoiardi with the legendary white Vermouth di Torino.

Ingredients for 2 people: 
8 sponge fingers high quality 
1 cup of coffee 
2 cups of white Vermouth di Torino 
unsweetened cocoa powder 

For the mascarpone cream / hazelnut: 
40 grams of chocolate gianduja 
125 grams of mascarpone 
2 tablespoons whole milk 
15 grams of brown sugar 

For the mascarpone cream / cream: 
200 ml of whipping cream 
125 grams of mascarpone: 

preparation: 
We prepare to start the chocolate cream by dissolving the pralines with milk until you get a smooth paste.


Let it cool slightly, then place in a bowl with the mascarpone. Mix well and let stand.
Whip the cream until stiff and add the remaining mascarpone cream, stirring from the bottom upwards to disassemble.
Now take a bowl and place over 4 savoiardi.


Helping with a kitchen brush imbeveteli of coffee and liquor to vermouth (not much, to prevent it fies). Pour over the gianduja cream, then place on top of the other 4 ladyfingers soaked in coffee again and vermouth. Pour over the cream sauce, then sprinkle over the cocoa powder, cover with plastic wrap and refrigerate for about 2 hours to solidify.



Questo dolce è un'altra mia "bizzarra" idea. Avevo voglio di un "tiramisù" ma non avevo intenzione di usare le uova a crudo, allora mi sono detto: "Perchè non sostituire la crema alle uova con una al cioccolato gianduia e mascarpone unendola ad un'altra con panna sempre con mascarpone? Beh devo ammettere che il risultato finale è stato quello di aver ottenuto un dessert neanche molto pesante e dalla facile digeribilità, anche perchè ho "bagnato" i savoiardi with il mitico Vermouth bianco di Torino.

Ingredienti per 2 persone:
8 biscotti savoiardi di ottima qualità
1 tazzina di caffè
2 bicchierini di Vermouth bianco di Torino
cacao amaro in polvere

Per la crema mascarpone / gianduia:
40 grammi di cioccolato gianduia
125 grammi di mascarpone
2 cucchiai di latte intero
15 grammi di zucchero di canna

Per la crema mascarpone / panna:
200 ml di panna da montare
125 grammi di mascarpone:

Preparazione:
Prepariamo per prima la crema al cioccolato, facendo sciogliere i gianduiotti con il latte fino ad ottenere una crema morbida. Fatela raffreddare leggermente quindi mettetela in una ciotola con il mascarpone. Amalgamate bene il tutto e lasciate riposare. 
Montate la panna a neve ferma e aggiungetela al rimanente mascarpone avendo cura di mescolare la panna dal basso verso l'alto per non smontarla.
Prendete ora una terrina e disponete sopra 4 biscotti savoiardi. Aiutandovi con un pennello da cucina imbeveteli di caffè e liquore al vermouth (non molto, per evitare che si disfino). Versate sopra la crema al gianduia, quindi posizionate sopra altri 4 savoiardi imbevuti nuovamente di caffè e vermouth. Versate sopra la crema alla panna, poi spolverate sopra il cacao in polvere, coprite con una pellicola da cucina e mettete in frigo a solidificare per circa 2 ore. 





BOILED EGG ON TOMINO AND GREEN SAUCE - UOVO SODO SU TOMINO E SALSA VERDE


The egg is perhaps the most widely used ingredient in the kitchen. I decided to make it "honor" combining it with another animal protein which is the tomino cheese of La Morra. Also, I accompanied the whole with green sauce and a pinch of oregano to increase the "bite" :) It sounds like a recipe simple appearance, but it is not! Or rather in itself is easy, what is difficult is finding quality ingredients !! I used an egg that has given me a neighbor of my mother. I am perfectly aware of how these chickens are raised (outdoor) and then I took advantage. Parsley, the main ingredient of the salsa verde absolutely cultivate organically in my Giadino and cheese I bought from another trusted person (a very special one in La Morra even if it's pasta "semi-hard").

Ingredients for 4 people: 
4 eggs from hens allevante outdoors 
4 tomini of La Morra or similar cheeses 
basil, oregano 

For the salsa verde: 
A bunch of parsley 
10 tablespoons of extra virgin olive oil 
2 cloves of garlic 
1 tablespoon of apple cider vinegar 
5 anchovies in oil 
salt and pepper 

Preparing for the green sauce: 
Take the anchovies, garlic and parsley, chop and place in a bowl with olive oil, vinegar, salt and pepper. Mix well, then serve on the cheese and boiled egg.



L'uovo è forse l'ingrediente più usato in cucina. Ho deciso di rendergli "onore" abbinandolo ad un'altra proteina animale che è il tomino di La Morra. Inoltre, ho accompagnato il tutto con salsa verde e un pizzico di origano per aumentare il "mordente"!:) Sembra una ricetta facile all'apparenza, ma non lo è! O meglio in se stessa è facile, quello che è difficile è reperire gli ingredienti di qualità!! Io ho usato un uovo che mi ha dato una vicina di casa di mia madre. Sono perfettamente a conoscenza su come sono allevate queste galline (all'aperto) e quindi ne ho subito approfittato. Il prezzemolo, ingrediente principale della salsa verde lo coltivo assolutamente in modo biologico nel mio gardino e il formaggio l'ho acquistato da un'altra persona di mia fiducia (Specialissimo quello  di La Morra anche se è a pasta "semi dura"). 

Ingredienti per 4 persone:
4 uova da galline allevante all'aperto
4 tomini di La Morra o formaggi similari
basilico, origano

Per la salsa verde:
Un mazzetto di prezzemolo
10 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di aceto di mele
5 acciughe sotto olio
sale, pepe

Preparazione per la salsa verde:
Prendete le acciughe, l'aglio e il prezzemolo, tritateli e metteteli in una ciotola con olio, aceto, sale e pepe. Amalgamate bene il tutto, quindi serviteli sul formaggio e l'uovo sodo.

HOMEMADE GNOCCHI WITH RICOTTA CHEESE AND PESTO SAUCE - GNOCCHI FATTI IN CASA CON SALSA DI RICOTTA AL PESTO


It took me a long time to make this recipe, but I assure you that the result was very satisfactory. I really like the dumplings (especially homemade ones) that I match them with the sauces of my creation, even more strange!

Ingredients for 4 people:
For the gnocchi
800 grams of potatoes
160 grams of flour
1 whole organic egg
50 grams of grated Parmesan cheese
salt and pepper

For the dressing:
200 grams of cottage cheese
2 tablespoons of homemade pesto and prepared before
extra virgin olive oil

preparation:
Take the potatoes and place them in a pressure cooker to boil. When they are ready, peel them and put them in a potato masher. Now put in a bowl and add the flour, egg, Parmesan, salt, pepper and a pinch of nutmeg. Knead well until the dough is soft but elastic. Take a "vein" along on a floured surface and then helping with the tool cut the gnocchi.
Then prepare the ricotta with the pesto by combining the two ingredients and adding a drop of oil to make it softer. Then put it in a warm water bath at a low temperature but 2 minutes before draining the gnocchi.
Make then cook the gnocchi themselves in a pot of boiling water. When cooked, arrange them in a bowl and pour in even the ricotta sauce. Mix everything together and serve immediately with slices of Parmesan cheese.



Ho impiegato molto tempo per fare questa ricetta, ma vi assicuro, che il risultato è stato molto soddisfacente. Mi piacciono tantissimo gli gnocchi (soprattutto quelli fatti in casa) che li abbino con le salse di mia creazione, anche più strane!

Ingredienti per 4 persone:
Per gli gnocchi
800 grammi di patate
160 grammi di farina
1 uovo biologico intero
50 grammi di parmigiano grattugiato
sale, pepe

Per il condimento:
200 Grammi di ricotta
2 cucchiai di pesto fatto in casa e preparato prima
olio extravergine di oliva

Preparazione:
Prendete le patate e mettetele in una pentola a pressione a lessare. Quando saranno pronte sbucciatele e mettetele in uno schiacciapatate. Mettete adesso in una ciotola e unite anche la farina, l'uovo, il parmigiano, il sale, il pepe e un pizzico di noce moscata. Impastate bene il tutto fino ad ottenere un impasto morbido ma elastico. Fate un "filone" lungo su una spianatoia infarinata quindi aiutandovi con l'apposito strumento tagliate gli gnocchi. 
Preparate poi la ricotta con il pesto unendo i 2 ingredienti e aggiungendo un goccio di olio per renderlo più morbido. Mettetelo quindi a scaldare a bagno maria ma a bassa temperatura 2 minuti prima di scolare gli gnocchi.
Fate quindi cuocere gli gnocchi stessi in una pentola di acqua bollente. A cottura ultimata disponeteli in una ciotola e versate all'interno anche la salsa di ricotta. Amalgamate il tutto e servite subito con delle scaglie di parmigiano.

sabato 20 settembre 2014

FILLET OF ROAST WITH NEBBIOLO FIGS AND THYME - FILETTO DI ARROSTO AL NEBBIOLO CON FICHI E TIMO


I have chosen, for this recipe, a very very tender piece of meat that has allowed me to cook it in a very short time. It is also very delicate and goes well with the flavor of fresh figs from my tree and with the strength of nebbiolo!

Ingredients for 4 people: 
A piece of roast beef weighing about 800 grams 
1 full glass of red wine Nebbiolo 
thyme, bay leaves, rosemary, fresh 
4 figs 
oil, salt, pepper 
1.5 liters of broth of beef 

preparation: 
Prepare a good beef broth inside the pot by placing a piece of beef (preferably the muscle), a carrot, onion and celery.
Then take the roast, tie with kitchen twine, then brown it in olive oil and sauté onion. Add the wine, let it evaporate all then pour the broth a little at a time and cook over low heat, covered for about 45/50 minutes, stirring frequently to cook evenly throughout. When cooked, let cool slightly, then cut into thin slices, sprinkle with its sauce and accompanied it all with a fig served at room temperature ... feel that goodness!



Ho scelto, per questa ricetta, un pezzo di carne molto molto tenero che mi ha permesso di cuocerlo in brevissimo tempo. Inoltre è anche molto delicato e ben si accompagna con il sapore fresco dei fichi del mio albero e con la forza del nebbiolo!

Ingredienti per 4 persone:
Un pezzo di arrosto di manzo del peso di circa 800 grammi
1 bicchiere colmo di vino rosso Nebbiolo
timo, alloro, rosmarino freschi
4 fichi
olio, sale, pepe
1,5 litri di brodo di carne di manzo

Preparazione:
Preparate un ottimo brodo di carne mettendo all'interno della pentola un pezzo di carne di manzo (è preferibile il muscolo), una carota, mezza cipolla e una costa di sedano. 
Prendete quindi l'arrosto, legatelo con uno spago da cucina, quindi fatelo rosolare in un soffritto di olio e cipolla. Aggiungete il vino, fate evaporare il tutto quindi versate il brodo poco alla volta e cuocete a fuoco basso e coperto per circa 45 / 50 minuti girando spesso per far cuocere uniformemente il tutto. A cottura ultimata, fate raffreddare leggermente poi tagliate a fettine sottili, cospargete con il suo sugo e accompagnate il tutto con un fico servito a temperatura ambiente...sentirete che bontà!

AGNOLOTTI WITH PESTO OF ARUGOLA - AGNOLOTTI CON PESTO ALLA RUCOLA


To get the best result from a pesto with rocket must treat the perfect harmony of flavors dosing them with attention. I used almonds to give a little sweetness to everything.

Ingredients for 4 people: 
320 grams of ravioli stuffed with artichokes 
1 bunch of arugula 
10 almonds, shelled and skinned 
half a tablespoon of grated Parmesan cheese 
oil, salt, pepper 

preparation: 
Toast the almonds in a nonstick frying pan. When they are ready, put them in a blender with rocket, parmesan cheese, a teaspoon of olive oil, salt and pepper. Blend everything well, then let stand for at least 1 hour.
After this time, cook the ravioli in plenty of hot water. 2 or 3 minutes before drain, warmed slightly arugula pesto and deposit it on a plate. Drain the ravioli and then arrange them over. Serve hot with a few flakes of parmesan cheese.



Per ottenere il massimo risultato da un pesto alla rucola bisogna curare la perfetta armonia tra gli aromi dosandoli con attenzione. Ho usato le mandorle per dare un poco di dolcezza al tutto.

Ingredienti per 4 persone:
320 grammi di agnolotti ripieni ai carciofi
1 mazzetto di rucola
10 mandorle sgusciate e spellate
mezzo cucchiaio di parmigiano grattugiato
olio, sale, pepe

Preparazione:
Tostate le mandorle in un padellino antiaderente. Quando saranno pronte, mettetele in un mixer con la rucola, il parmigiano, un cucchiao di olio, sale e pepe. Frullate bene il tutto, quindi fate riposare per almeno 1 ora.
Trascorso il tempo, cuocete gli agnolotti in abbondante acqua calda. 2 o 3 minuti prima di scolarli, scaldate leggermente il pesto di rucola e depositatelo su di un piatto. Scolate quindi gli agnolotti e disponeteli sopra. Servite caldo con qualche scaglia di parmigiano.


BAKED STUFFED SQUID SECON VERSION - CALAMARI RIPIENI AL FORNO SECONDA VERSIONE


A version different from the usual. I removed the capers and I added spinach and green and black olives, chopped ... really tasty!

Ingredients for 4 people:
4 squid
100 grams of boiled spinach previously
1 organic egg
1 shallot
half a glass of wine aromatic white
50 grams of black olives and green olives
1 clove of garlic
10 grams of grated Parmesan cheese
bread crumbs
oil, salt, pepper

preparation:
Clean the squid by removing the inside of the bag and "inside the tooth." Keep aside the tentacles because you'll need for the filling. Take now the spinach, garlic, olives, tentacles and a sprig of parsley. Chop everything well then place in a bowl.
In a pan fry the shallots and oil. Add the chopped bowl and let it cook for about 10 minutes over low heat. Add the breadcrumbs and mix everything for a few seconds. Turn off the heat, let cool then put back into the bowl and add the Parmesan cheese and egg. Formed a uniform mixture well, then, using a spoon or a piping bag, fill the squid. Close all with some toothpick, then arrange them in a pan with a little olive oil, half a cup of water and half a glass of white wine. Then turn on the oven and bake at 180 degrees for 40 minutes. Remove from the oven then you lower the temperature then cut and serve with radicchio and lemon



Una versione diversa dal solito. Ho tolto i capperi e ho aggiunto spinaci lessati e olive verdi e nere tritate...davvero saporiti!

Ingredienti per 4 persone:
4 calamari
100 grammi di spinaci lessati precedentemente
1 uovo biologico
1 scalogno
mezzo bicchiere di vino aromatico bianco
50 grammi di olive nere e verdi denocciolate
1 spicchio di aglio
10 grammi di parmigiano grattugiato
pangrattato
olio, sale, pepe

Preparazione:
Pulite i calamari eliminando la parte interna della sacca e "il dente interno". Tenete da parte i tentacoli perchè vi serviranno per il ripieno. Prendete adesso gli spinaci, l'aglio, le olive, i tentacoli e un ciuffo di prezzemolo. Tritate bene il tutto quindi mettetelo in una ciotola.
In una padella fate un soffritto con olio e scalogno. Aggiungete il trito della ciotola e fate cuocere il tutto per circa 10 minuti a fuoco basso. Aggiungete il pangrattato e amalgamate il tutto per pochi secondi. Spegnete il fuoco, fate raffreddare quindi mettete nuovamente il tutto nella ciotola e aggiungete il parmiggiano e l'uovo. Formate un impasto ben uniforme, quindi, aiutandovi con un cucchiaio o con una sac a poche, riempite i calamari. Chiudete il tutto con qualche stecchino, poi disponeteli in una teglia con un filo di olio, mezzo bicchiere di acqua e il mezzo bicchiere di vino bianco. Accendete quindi il forno e cuocete il tutto a 180 gradi per 40 minuti. Sfornate quindi, fate abbassare la temperatura poi tagliate e servite con radicchio e limone

giovedì 18 settembre 2014

PACCHERI OF GRAGNANO WITH FRIED MEATBALLS AND TOMATO SAUCE HOMEMADE - PACCHERI DI GRAGNANO CON POLPETTE FRITTE E SUGO DI POMODORO


This is a dish that I would call for other times ... and then haute cuisine! Do not get angry with me the Michelin-star chefs,  I even also love to relaborate the recipes, by the way i think the popular cuisine, remain the bank of teaching for every cook. Mine is a version that my parents made ​​me often when I went to visit them in Palermo. Obviously they did not use the Paccheri, but always short pasta, but macaroni. From this great little recipe I learned what it means to cook well!

Ingredients for 4 people: 
320 grams of Paccheri Gragnano 

For the tomato sauce 
500 grams of fresh San Marzano tomatoes and ripe 
1 yellow onion 
2 teaspoons of brown sugar 
2 teaspoons of tomato paste 
4 fresh basil leaves 
strictly extra virgin olive oil 
salt and pepper 

For the fried meatballs: 
300 grams of minced beef 
30 grams of grated pecorino romano cheese and seasoned 
70 grams of bread crumbs 
1 whole egg biological 
1 shallot 
2 cloves of garlic 
parsley 
oil for frying 

preparation: 
We begin preparing the tomato sauce, a poem!
Blanch the tomatoes in hot water after they are cut a cross on top. Let them soak for about 4/5 minutes, then drain and place in a bowl of cold water to stop the cooking. Skin it and cut into dice. In a pan fried with olive oil and finely chopped onion. When will begin to brown, remove from the pan and put the tomatoes with half a glass of water. lower the heat and cook it very slowly for about 30 minutes, stirring constantly so as not to stick to the bottom. Halfway through cooking, add the sugar and tomato paste. When will be about 3/4 minutes at the end of cooking, add the basil leaves, then turn off the heat and close the lid to let the whole season.
Go right after you prepare the meatballs. Put in a bowl, meat, bread crumbs, pecorino and begin to mix the dough. Then add the egg, garlic, parsley and chopped shallots. Formed a homogeneous mixture and roll into balls more or less the same size as each other. Then fry in very hot oil. When cooked obtained allow to dry excess oil in a paper towel.

Finally, cook the pasta in a large pot of boiling water. When it is ready pour into the pan by combining the meatballs. Jump and serve immediately while still hot ... feel how wonderful!



Questo è un piatto che oserei definire di altri tempi...e quindi di alta cucina! Non me ne vogliano gli chef stellati, anche io amo le rielaborazioni però la cucina popolare, resta il banco di insegnamento per ogni cuoco. La mia è una versione che i miei parenti mi facevano spesso quando andavo a trovarli a Palermo. Ovviamente non usavano i Paccheri, bensì sempre pasta corta, ma maccheroni. Da questa grande piccola ricetta ho imparato cosa vuol dire cucinare bene!

Ingredienti per 4 persone:
320 grammi di paccheri di Gragnano

Per il sugo di pomodoro
500 grammi di pomodori San Marzano freschi e ben maturi
1 cipolla bionda
2 cucchiaini di zucchero integrale
2 cucchiaini di concentrato di pomodoro
4 foglie di basilico fresco
olio tassativamente extra vergine di oliva
sale, pepe

Per le polpette fritte:
300 grammi di carne tritata di manzo
30 grammi di pecorino romano stagionato e grattugiato
70 grammi di pangrattato
1 uovo intero biologico
1 scalogno
2 spicchi di aglio 
prezzemolo
olio per friggere

Preparazione:
Cominciamo preparando il sugo di pomodoro, una poesia!
Sbollentate i pomodori in acqua calda dopo averli tagliati a croce sulla parte superiore. Lasciateli in ammollo per circa 4 / 5 minuti, quindi scolateli e metteteli in una ciotola di acqua fredda per bloccare la cottura. Spellatteli e tagliateli a dadi. In una padella fate un soffritto con olio e cipolla tritata finemente. Quando comincierà a prendere colore, toglietela dalla padella e metteteci i pomodori con un mezzo bicchiere di acqua. abbassate il fuoco e fate cuocere il tutto molto lentamente per circa 30 minuti girando di continuo per non far attaccare al fondo. A metà cottura aggiungete lo zucchero e il concentrato di pomodoro. Quando mancheranno circa 3 / 4 minuti alla fine della cottura aggiungete le foglie di basilico, quindi spegnete il fuoco e chiudete con il coperchio per far insaporire il tutto.
Passate subito dopo a preparare le polpettine. Mettete, in una ciotola, la carne, il pangrattato, il pecorino e cominciate ad amalgamare l'impasto. Unite poi l'uovo, l'aglio il prezzemolo e lo scalogno tritato. Formate un impasto omogeneo e formate delle palline più o meno della stessa dimensione una all'altra. Friggetele quindi in olio molto caldo. A cottura ottenuta fate asciugare l'olio in eccesso in una carta assorbente da cucina.
Per finire cuocete la pasta in una pentola con abbondante acqua bollente. Quando sarà pronta versatela nella padella unendo le polpettine. Saltate e servite subito quando è ancora caldo...sentirete che meraviglia!